Jolene (2008) watch online
Sinners and Saints (2010) online
Into the Abyss (2011) online

Impegni ed Eventi

Aprile 2018
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30

Newsletter

Subscribe Here


Ricevi HTML?

Login

L'olio della speranza

Olio della speranzaUno dei mezzi più frequenti con i quali Gesù annunciava la presenza del Regno, era la guarigione dei malati.

Una conferma: più o meno la metà del Vangelo secondo Marco comprende racconti di guarigione. Così Gesù annunciava l’amore di Dio e l’azione salvifica per la quale Egli era venuto nel mondo.

Negli Atti degli Apostoli, Luca racconta che i discepoli continuarono questo ministero loro affidato. Fin dall’inizio la comunità cristiana dunque si prese cura dei malati con la preghiera e con atti concreti di servizio, ad esempio fondando ospedali per loro e ospizi per i morenti.

 

Va detto però che nel corso della storia la celebrazione del sacramento dell’Unzione ha conosciuto diversi modi, giungendo perfi no a riservarla per l’imminenza della morte, prendendo così il nome “Estrema Unzione”, tutt’ora erroneamente usato dal popolo cristiano, nonostante il Concilio Vaticano II avesse scelto il nome che meglio ne segnala il valore “Unzione degli Infermi”.

Il Concilio inoltre raccomandò un uso più tempestivo del sacramento, facendo notare che si dovrebbe celebrare già all’inizio di una malattia che metta in pericolo la vita, così come anche nella vecchiaia. Si è pertanto recuperata la concezione originale del sacramento e l’ordine antico della celebrazione preceduta dalla Riconciliazione e seguita dal Viatico (che è la Santa Comunione per il morente).

Questo cammino liturgico-sacramentale è delineato con chiarezza nel n° 1523 del Catechismo della Chiesa Cattolica che ne sottolinea la dinamica: “L’Unzione degli infermi porta a compimento la nostra conformazione alla morte e alla risurrezione di Cristo, iniziata dal Battesimo. Essa completa le sante unzioni che segnano tutta la vita cristiana; quella del Battesimo aveva suggellato in noi la vita nuova; quella della Confermazione ci aveva fortifi cati per il combattimento di questa vita. Quest’ultima unzione munisce la fine della nostra esistenza terrena come di un solido baluardo in vista delle ultime lotte prima dell’ingresso nella Casa del Padre“.

(continua)

Don Severino

Parrocchia Ghedi

Parrocchia Santa Maria Assunta
Via Repubblica 1
25016 Ghedi (BS)

   030 901204
  info@parrocchiadighedi.it

Seguici sui Social

Facebook
Twitter
 
Joomla Template - by Joomlage.com