Jolene (2008) watch online
Sinners and Saints (2010) online
Into the Abyss (2011) online

Impegni ed Eventi

Giugno 2020
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30

Newsletter

Subscribe Here


Ricevi HTML?

Login

 

La lettera del vescovo Pierantonio e il video

Carissimi tutti,

in questi giorni mi ritorna spesso alla mente questa frase del Libro dell’Apocalisse: “Chi ha orecchi ascolti ciò che lo Spirito dice alle Chiese” (Ap 2-3). È la frase che scandisce le sette lettere inviate da Giovanni, l’apostolo profeta, alle sette Chiese dell’Asia a nome del Cristo risorto. Essa suona come un invito a leggere la situazione della propria Chiesa a partire dagli eventi in corso, per capire in che modo assecondare l’azione dello Spirito e dare compimento all’opera di redenzione del Risorto. A questa frase, sempre nella mia mente, se ne affianca un’altra, che viene dal Libro dei Salmi: “L’uomo nella prosperità non intende, è come gli animali che periscono” (Sal 49,21). È proprio vero: a volte le condizioni di eccessiva prosperità ci impediscono di comprendere il senso profondo delle cose. L’improvvisa esperienza della precarietà e della debolezza, normalmente accompagnata anche dal dolore, ci apre gli occhi e ci rende più capaci di leggere la realtà.

CONTINUA QUI

 

Carissimi, il Signore è risorto. Il canto riecheggia solenne anche in questa situazione di prova. La gioia, ci ha promesso il Signore, sarà piena, dopo il travaglio del parto. Il Signore, proprio perché è risorto va preparando qualcosa di grande, di nuovo, lo sta già costruendo. Chi se ne accorge? Chi ha un cuore umile e povero e si affida sinceramente a Lui. Se ci badate pare che nei media, a parte le trasmissioni dedicate, la fede sia marginalizzata. Davvero la fede è impotente di fronte a questa emergenza? Davvero i cristiani pregano coltivando una illusoria speranza? Al Signore basterebbe una parola per liberarci da queste angustie. Ma Lui ama operare nel silenzio e nel nascondimento, rispettando i nostri tempi. Lui vuole insegnarci qualcosa di decisivo, che è racchiuso nel mistero pasquale, nella passione e risurrezione di Cristo. Solo se accettiamo di lasciarci immergere, battezzare, nella sua passione, in un amore totale a Dio e ai fratelli, allora saremo immersi nella Risurrezione per la vera Vita, battezzati nello Spirito Santo. Non dobbiamo farci illusioni che tutto tornerà come prima. Dovremo ripensare la nostra vita e la meta che ci attende nella Luce del Risorto. Allora, se sarà guarito il nostro cuore, guarirà il nostro rapportarci con Dio, con i fratelli, con uno stile di vita più evangelico, con una sobrietà che ci permetterà di operare per il bene che nella Risurrezione diviene partecipazione alla Pace che non avrà mai fine. In questa Luce gli auguri più sinceri per voi e per le vostre famiglie. Maria, nostra madre, e s. Rocco nostro patrono, pregano per noi. Uniamoci con loro nella lode a Dio per le opere meravigliose del suo Amore. Vi porto ogni giorno nell'Eucaristia perché sappiate che l'augurio di buona Pasqua è un dono quotidiano per ciascuno di Voi.

ll Signore vi benedica.

d. Roberto

 

 

Entriamo nella Settimana Santa. Celebriamola con fede

Carissimi,
siamo alle porte della Settimana Santa. E' il cuore dell'Anno liturgico e sappiamo come ci è chiesto di viverla. Ci è chiesta pazienza, umiltà e fede. Dobbiamo rinunciare a tanti aspetti che abitualmente segnavano la celebrazione del mistero pasquale. Ci è chiesto di viverla con il cuore più intensamente, in casa, ma con il cuore rivolto a Dio, al suo amore, ai fratelli.

Leggi tutto: La Settimana Santa

Carissimi,
si è concluso il mese di marzo. Segnati dalla situazione di questa pandemia, vorrei condividere con voi il dolore per i defunti di questo mese: 63 parrocchiani, diversi morti per il covid 19, altri per cause non sempre definite. I defunti quasi tutti anziani. Una generazione, la più vulnerabile, che ci lascia e ci consegna un'eredità che dobbiamo custodire e valorizzare.
Il dolore per la scomparsa di questi fratelli e sorelle si unisce al dolore delle famiglie. Molti hanno potuto salutare i propri cari mentre partivano per l'ospedale, senza più poterli vedere ne sentire. Solo il pianto silenzioso in famiglia e attorno alla bara prima della tumulazione. Dolore su dolore. Alcune famiglie hanno vissuto due o anche tre lutti.
Ho potuto, grazie a Dio, sentire tutti i familiari e pregare con loro, piangendo con loro. Ho trovato grande dignità e compostezza. Ho sentito forte l'aggrapparsi alla preghiera e questo mi ha consolato. Per ognuno dei defunti è stata celebrata una s. Messa, in attesa di poterla vivere di nuovo insieme quando la situazione si farà meno stringente.
So che anche voi avete pregato e accompagnato questi fratelli nel dolore. Anche il suono quasi ininterrotto delle campane ci ha chiamato alla preghiera per i fratelli defunti. Questa preghiera ci aiuta e ci aiuta molto. Continuiamo a farlo rinnovando la nostra fede nella certezza della vittoria di Cristo sul male e sulla morte. È quanto ci apprestiamo a celebrare nella Pasqua ormai prossima. Disponiamoci, per quanto potremo, a viverla con autenticità e raccoglimento interiore. La tristezza troverà consolazione nell'opera redentrice di Cristo e si trasformerà nella gioia di essere custoditi dall'Amore del Signore, da cui invoco la benedizione su ciascuno di voi.
 
d. Roberto.
 
All'indirizzo seguente, già segnalato, le indicazioni per vivere la Settimana Santa e spunti per la preghiera:
 
 
 

INNAMORATI E VIVI

"Insieme al nostro vescovo Pierantonio, ricordiamo quanti hanno perso la vita per testimoniare la fede. In particolare vogliamo fare memoria del 25° anniversario della morte di Suor Annelvira Ossoli, Suor Vitarosa Zorza e Suor Dinarosa Belleri, tre suore bresciane in morte Congo e di don Riccardo Benedetti, sacerdote bresciano morto in Venezuela".

 

Il video

preparato dal Centro Missionario Diocesano

 

 

 

 

Parrocchia Ghedi

Parrocchia Santa Maria Assunta
Via Repubblica 1
25016 Ghedi (BS)

   030 901204
  info@parrocchiadighedi.it

Seguici sui Social

Facebook
Twitter
 
Joomla Template - by Joomlage.com