Jolene (2008) watch online
Sinners and Saints (2010) online
Into the Abyss (2011) online

Impegni ed Eventi

Settembre 2018
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30

Newsletter

Subscribe Here


Ricevi HTML?

Login

Non solo numeri

Caritas

Ovunque ti giri, senti snocciolare numeri per ogni situazione, a rappresentazione di realtà sempre più complesse locali, nazionali ed internazionali.

La grandezza numerica sLogo centro di ascolto Caritasembra sia l’unica rappresentazione sintetica di realtà complesse. Non vogliamo qui sminuire il valore della statistica, vogliamo invece sottolineare come tale rappresentazione porti inevitabilmente alla spersonalizzazione delle situazioni, soprattutto se riguardano problemi.

Mentre da un lato il successo e l’affermazione in ogni campo sono legate al volto di una o più persone (i cosiddetti VIP) i problemi, eccettuati quelli estremi che emergono dalla cronaca nera, sono rappresentati da numeri. Alcuni esempi?

 

 

 

Il numero/la percentuale dei disoccupati, quello dei senza casa oppure di coloro che vivono al di sotto della soglia della povertà, e potremmo continuare!

Dietro a questi numeri ci sono però famiglie, anziani, bambini che subiscono le conseguenze di questi “problemi” e che giorno dopo giorno devono “fare i conti” con gli effetti della situazione in cui versano.

Ecco allora che il pasto quotidiano diventa un problema; il freddo e l’assenza di gas o energia elettrica si trasformano in realtà rispetto alla quale siamo disarmati, se vissuti in contesti isolati, al di fuori di un quadro comunitario solidale. La condivisione, la compassione, l’aiuto reciproco sembrano diventati termini ormai desueti perché sono ora raramente praticati.

Il numero, diventato realtà, proietta un’ombra di sofferta incertezza sul futuro, ancor più quando ci sono i bambini e gli adolescenti o i genitori anziani.

Ecco allora che la comunità non può accettare le “litanie dei numeri” come se fossero imposte dalla forza maggiore, alla quale non si può opporre alcuna resistenza; non può subire senza trovare in sé un moto d’orgoglio e di amor proprio che lasci scorrere questa realtà come se fosse ineluttabile.

Tutto può dipendere da noi; anzi da ciascuno di noi!

Non possiamo aspettare solo dagli altri le soluzioni, siano essi i governanti nazionali, regionali o locali. Ciascuno di noi può farsi risposta ai bisogni degli altri, così come costantemente ci invita Papa Francesco: “non possiamo girarci dall’altra parte e far finta che questo non esista.”

La chiave di volta è rappresentata dalla carità, parola che sintetizza l’essere Cristiani e che ci chiama ogni giorno ad interessarci agli altri, intesi non semplicemente come numeri ma come persone alle quali donare la nostra attenzione, il nostro tempo, il nostro sostegno spirituale e materiale.

Ciascuno di noi può, anzi deve, se vuole seguire Cristo, farsi prossimo agli altri, nelle forme, nei modi e secondo i tempi che gli sono propri; con la vicinanza personale, con l’aiuto fraterno, con la preghiera che si eleva al Signore per chi soffre nell’anima e nel corpo.

La presenza della Caritas nella nostra Comunità

ha questo obiettivo: aiutare coloro che sono nel bisogno o che vivono situazioni di fragilità, facendo “rete” con altri gruppi ed associazioni. Le crescenti necessità richiedono però sempre maggiori sforzi, sia presso il Centro d’ascolto “In cammino con Te”, sia nello svolgimento delle attività del Gruppo Assistenza. Da qui l’invito a coloro che, con noi, vogliono offrire il loro aiuto.

Insieme, con il nostro Papa, rivolto all’Immacolata in Piazza di Spagna, possiamo pregare “Aiutaci a rimanere in ascolto attento della voce del Signore, il grido dei poveri non ci lasci mai indifferenti, la sofferenza dei malati e di chi è nel bisogno non ci trovi distratti, la solitudine degli anziani e la fragilità dei bambini ci commuovano, ogni vita umana sia da tutti noi sempre amata e venerata”.

Gruppo Caritas Parrocchiale

La raccolta “UN DONO IN DONO” 2013, organizzata con la collaborazione dell’Oratorio, è stata incentrata sui prodotti per l’igiene personale e per la casa.

Grazie alla massiccia partecipazione è stato possibile raccogliere:

Prodotti per l’IGIENE PERSONALE NEONATI

43

Prodotti per l’IGIENE PERSONALE ADULTI

1840

Prodotti per la PULIZIA PER LA CASA

286

Prodotti PER BUCATO

119

Per un totale di pezzi

2288

Oltre a prodotti alimentari per un totale di pezzi

100

A nome di chi li riceverà, GRAZIE!

 

Parrocchia Ghedi

Parrocchia Santa Maria Assunta
Via Repubblica 1
25016 Ghedi (BS)

   030 901204
  info@parrocchiadighedi.it

Seguici sui Social

Facebook
Twitter
 
Joomla Template - by Joomlage.com